giovedì, gennaio 04, 2007

Ara Pacis

Ara Pacis Museum in Rome, designed by Richard Meier







5 commenti:

Anonimo ha detto...

bhe l'impressione che ha avuto Sgarbi di entrare in un vespasiano l'ho avuta anche io.
le superfici vetrate sono troppo squadrettate, si è andati al risparmio coi materiali e purtroppo si vede, non regge assolutamente il confronto con altre architetture più moderne, cmq lo scopo principale era salvare l'ara pacis, e l'obiettivo è stato raggiunto.
ciao

Anonimo ha detto...

Bhe, effettivamente è una merda :D

Anonimo ha detto...

peccato che le vetrate "squadrettate" come dici tu e i materiali, facciano parte di un periodo "architettonico" ben preciso e certamente richard meier non era uno che andava a risparmio...il problema è che gli italiani sanno solo apprezzare colonne, capitelli, capriate....non sanno guardare oltre il loro naso.

Stefano Tatti ha detto...

Il fatto che noi italiani diciamo che è una "merda" è perchè siamo ALTAMENTE IGNORANTI, io sono uno studente di architettura e forse solo l'1% di chi capisce qualcosa in materia può ritenerlo una "merda". Le vetrate squadrate non sono così per risparmiare ma per lo stesso motivo per il Colosseo ha i tre ordini in facciata: è una corrente architettonica.
Poi ognuno può avere il suo pensiero ma se il progetto è stato fatto da un architetto di fama mondiale chi non è del mestiere si limiti ad un "non lo capisco e quIndi non mi piace" e riconoscere che l'edificio funziona ovvero attira turisti e visitatori che non vanno a vedere l'ara Pacis ma l'architettura di Meier. Se l'Ara pacis stava dentro un muse la visiterebbero neppure la metà delle persone è questo che nessuno capisce.

Inoltre il problema è che, per ignoranza noi tendiamo ad identificare tutto come "antico", che sia un edificio romano di 2000 anni o uno barocco di 500 e diciamo che dobbiamo continuare ad usare quello stile senza capire che nell'architettura c'è un evoluzione e a Roma soprattutto ci sono edifici d'ogni periodo e che solo nel nostro tempo non pensiamo di costruire in modo contemporaneo a noi!

Anonimo ha detto...

sono d'accordissimo con te...anche io studio architettura e quando il comune della mia città (cagliari) ha negato la realizzazione del Betile di zaha hadid perchè troppo "moderno" mi è arrivata la conferma di quanto la gente sia ignorante...e quello che mi dispiace maggiormente è che questa mentalità (influenzata fortemente dall'epoca fascista) è SOLO tipica italiana...dal punto di vista architettonico non andremo mai avanti